Comunicato M-48 Sezione Marche sulla malgestione delle misure anti-covid a livello regionale

Che le misure anti-covid siano state prese con schizofrenia e spesso con ritardo da parte del governo è ormai noto a tutti, o almeno tutti quelli con un occhio attento e con un buon senso.Tuttavia vogliamo denunciare nel particolare la malgestione da parte della Regione Marche, in quanto comunicato fatto da una sezione M-48 di questa Regione.È vergognoso come i vari partiti di destra e “sinistra” si siano accusati a vicenda di aver chiuso chi prima chi dopo questo o quel settore produttivo, ignorando tutte le scandalose privatizzazioni che sono state fatte nelle rispettive regioni in questi ultimi 20 o più anni. E le Marche non sono escluse, nessuna Regione è in realtà esclusa da questa denuncia.Non solo, dunque, la nostra Regione è stata tartassata dal viscido e vergognoso giochetto della chiusura degli ospedali pubblici: prima i tagli, poi il declassamento, infine la cessione al privato. Sassocorvaro, Civitanova, San Severino, Fabriano, Osimo, Senigallia, Pergola, Fano, Amandola, San Benedetto del Tronto, Recanati, Tolentino, Matelica, Cingoli, Treia, Loreto, e diversi altri: tutti ospedali che sono stati declessati o che lo stanno per essere, tutti ospedali che sono stati chiusi o che stanno per esserlo, riaprendo a tutti gli effetti da privati o con squallide concessioni. Insomma, in 40 mesi sono stati chiusi 13 ospedali, e tutto ciò è stato fermato solo “grazie” al covid. Non serve tuttavia aggiungere che questa pratica criminale continuerà una volta finita del tutto l’emergenza. Inutili le passerelle, gli ospedali da campo allestiti in tempo record per ricompensare i posti diminuiti col passare degli anni, le assunzioni a tempo determinato e i pensionati richiamati a dar servizio nei propri ospedali dopo tutti i vari tagli.È inoltre scandaloso che le case di riposo, luogo destinato proprio alla fascia più a rischio, abbiano dovuto aspettare fino a giugno – sì, dall’inizio emergenza covid a gennaio, fino a giugno – per l’emanazione da parte della Regione di un semplice decreto che avesse potuto appunto gestire la prevenzione al contagio in questi edifici ospitanti cittadini a rischio.
In quanto M-48, la sezione Marche denuncia questa vergognosa malgestione dell’emergenza covid da parte della Regione. Il liberismo si dimostra, come sempre, esser il sistema più squallido ed inefficiente: Socialismo o barbarie.