Golpe in Bolivia: con il popolo e il suo presidente!

Condanniamo il vile colpo di stato portato avanti in queste ore da parte dell’esercito e dell’alta borghesia contro Evo Morales, presidente regolarmente e democraticamente eletto, reo di aver dimezzato la povertà e di avere impedito infiltrazioni statunitensi nel suo paese. L’atto gravissimo con cui si ribalta l’indiscussa vittoria delle ultime elezioni, già sabotate dall’estrema destra padronale, deve avere la condanna ed il biasimo di ogni forza democratica. Mentre i vassalli del capitale gongolano i nostri pensieri vanno ai boliviani, da giorni immersi nelle più insensate violenze: sindacalisti assaliti, militanti uccisi, la stessa casa del Presidente occupata. Ci schieriamo con la Bolivia che resiste, dalla parte giusta della Storia.

Movimento ’48