Letture consigliate

Al fine di rendere concreta la nostra lotta politica sono indispensabili delle forti capacità per sostenere le idee che propugniamo. Per questo riporteremo qui diversi testi, divisi in due sezioni a crescente complessità. Tali libri non sono da considerarsi sufficienti alla preparazione per l’attività politica, ma unicamente un punto di partenza guidato.

  • “Discorsi sopra alla prima deca di Tito Livio” di N. Machiavelli
  • “Il mondo nuovo” di A. Huxley
  • “Perché ancora destra e sinistra” di C. Galli
  • “Storia dell’Italia partigiana” di G. Bocca
  • “Socialismo o barbarie” di R. Luxemburg
  • “La Repubblica Romana” di R. Carocci
  • “Candido” di F.M. Arouet, detto Voltaire
  • “Diario Boliviano” di E. Guevara
  • “Che fare?” di V. Lenin
  • “Stato e rivoluzione” di V. Lenin
  • “La società della stanchezza” di Byung-Chul Han
  • “Dei doveri dell’Uomo” di G. Mazzini
  • “Repubblica” di G. Mazzini
  • “Cosmopolitismo e Nazione” di G. Mazzini
  • “Della guerra d’insurrezione per bande conveniente all’Italia” di G. Mazzini
  • “La Rivoluzione in Italia” di C. Pisacane
  • “Il contratto sociale” di J.J. Rousseau
  • “Origine della diseguaglianza” di J.J. Rousseau
  • “Manoscritti economico-filosofici del 1844” di K. Marx
  • “Il Capitale” di K. Marx
  • “L’origine della famiglia, della proprietà privato e dello stato” di F. Engels
  • “Che cos’è il terzo stato?” di E. Sieyés
  • “Il lavoro non è una merce” di L. Gallino
  • “L’uomo a una dimensione” di H. Marcuse
  • “Tecnica del colpo di stato” di C. Malaparte
  • “Una guerra civile” di C. Pavone
  • “I discorsi e le Idee” di T. Sankara
  • “Il libretto Verde” di M. Gheddafi
  • “Il libretto Rosso” di Mao Zedong
  • “La Carta del Carnaro” di A. De Ambris e G. d’Annunzio
  • “La Costituzione della Repubblica Italiana” di autori vari
  • “La Costituzione della Repubblica Romana” di autori vari
  • “Critica della proprietà e dello stato” di J. Proudhon
  • “La conquista del pane” di P. Kropotkin
  • “Stato e Anarchia” di M. Bakunin