A 125 anni dalla morte di Martí. di Eros R.F.

“Nel mondo deve esserci una certa quantità di decoro, così come deve esserci una certa quantità di luce. Quando ci sono molti uomini senza decoro, ce ne sono sempre altri che hanno in sé il decoro di molti uomini. Costoro sono quelli che si ribellano con forza terribile contro coloro che rubano ai Popoli la libertà, che è come rubare agli uomini il decoro. In questi uomini vivono migliaia di uomini, vive un popolo intero, […]

Robespierre, padre e martire della sinistra. di Samuele Amaddio

Molti membri nell’ala sinistra del movimento popolare acclamarono l’esecuzione di Robespierre, tra questi vi erano Varlet l’ex enrage, e Babeuf. Pensarono che ora era possibile ritornare a una maggior democrazia diretta e alle promesse della costituzione del 1793. Quando Robespierre e i suoi sostenitori furono ghigliottinati molti testimoni segnalarono come la folla urlò: “Abbasso il Maximum!” pensando che la fine dei controlli del governo rivoluzionario sarebbe stata vantaggiosa. Anche gli schifosi terroristi, che furono responsabili […]

“L’UE ha ucciso la sanità”, azione nazionale di M-48

L’UNIONE EUROPEA HA UCCISO LA SANITÀComunicato 18/5/2020Nella notte i militanti di M48 hanno collocato alcuni manichini raffiguranti la sanità pubblica al collasso per colpa del cappio e dei vincoli austeritari dell’Unione Europea in diverse città italiane. L’azione è stata portata avanti a Genova, Teramo, Busto Arsizio, Roma e Foligno.Ancora una volta i nostri militanti hanno voluto segnalare la necessità da parte del popolo di italiano di liberarsi dalle catene Europee, per un futuro socialista e […]

I numeri di Garibaldi, di Brustolo

9 gli arresti, ad opera della polizia russa, sabauda, argentina, francese, uruguayana, italiana. 1 la condanna a morte, a seguito dei moti del ’304 gli arrembaggi subiti da pirati greci6 ferite in battaglia, per mare e per terra8 cittadinanze: una per ogni esercito servito più quelle americana e peruviana.5 parlamenti dei quali è stato membro: Uruguay, Regno di Sardegna (eletto due volte), Repubblica Romana, Regno d’Italia, Repubblica Francese.2 le volte in cui i soldati dei […]

Comunicato di M48 in solidarietà al Centro Sociale Askatasuna

I ragazzi di Askatasuna si sono scontrati, in questi giorni sotto le loro page, con i ben meno ammirevoli “compagni” del panorama antagonistico, i quali attaccano l’Askatasuna per aver cacciato i pusher dal quartiere. Non solo, la digos e i giornali si sono schierati contro questa “ronda” schierandosi dalla parte di chi spaccia e porta morte nel quartiere.M48 appoggia in modo incondizionato la battaglia contro le droghe pesanti e contro lo spaccio, simbolo del disagio […]

Spagna e Anarchismo, di Samuele Amaddio

Se la rivoluzione russa fu la più importante rivoluzione del 20 ° secolo, la rivoluzione spagnola del 1936-37 è tra i suoi rivali più vicini. Inoltre, è l’unica occasione nella storia in cui l’anarchismo è entrato in uno sconvolgimento rivoluzionario già in possesso di un sostegno di massa. Nel 1936 la federazione sindacale anarchica, la CNT, aveva un milione di membri ed era di gran lunga la tendenza più grande all’interno della classe lavoratrice. La […]

L’istruzione ai tempi del capitalismo, di Eros RF

La scuola è da sempre – già da filosofi dell’antica Grecia, così come da pensatori della Francia illuminista – stata pensata come un istituzione volta ad istruire i (futuri) Cittadini. L’educazione spetta ai Genitori, ma l’istruzione spetta alla scuola.Ovviamente questa deve esser pubblica: tutti devono diventare Cittadini, e non ha senso che ci sia un istruzione di “classe A” e di “classe B” che crei di conseguenza Cittadini di classe A e di Cittadini di […]

Ne nasce uno ogni cento anni, di Leonardo Sinigaglia

Ogni epoca ha i suoi eroi e i suoi punti di riferimento, ma in mezzo alla “folla” di queste persone stimabili e stimate, risaltano sempre pochi individui, vuoi per il loro maggior carisma, per la natura epica delle loro imprese o per il fascino che sanno trasmettere. Certo, tutto ciò potrebbe essere preso come un’ingiustizia: a Cuba c’era anche Cienfuegos, e Garibaldi era accompagnato da Aguyar. Le peripezie dei “grandi” sono state affrontate quasi sempre […]

Una gioventù rivoluzionaria: di Filippo Dellepiane.

“Non andartene docile in quella buona notte.Infuriati, infuriati, contro il morire della luce.”Dylan Thomas Una poesia, un mantra. Soprattutto in una civiltà crepuscolare come la nostra, nella quale è difficile vedere più in là di qualche mese. Cambiamenti repentini a cui non seguono, però, altrettanti mutamenti delle condizioni di noi giovani tutti. L’impronta della società, soprattutto di quella italiana, è che noi giovani arriveremo, ma dopo. Quando? Non si sa. Come? Neanche. Forse un giorno, […]

Proteste e repressione, comunicato di M-48

Nonostante gli slogan infarciti di positività governativi, la tensione sociale continua a crescere. E’ all’interno delle fasce più deboli che si registrano i maggiori danni provocati dall’emergenza covid-19 e dall’azione -e dall’inazione- del governo Conte: non certo le grandi multinazionali, le quali oramai viaggiano sui binari della crescita continua, ma i lavoratori salariati, i lavoratori autonomi, le piccole attività economiche sono le vere vittime della situazione attuale. Come riflesso di ciò sono proprio queste categorie […]