Quale futuro per la scuola italiana in Eritrea. Di Malik Gandolfo

La questione sulla probabile chiusura della scuola italiana ad Asmara è stata soltanto la conseguenza dell’inettitudine di certa diplomazia governativa italiana, la quale dopo gli accordi del 2012, non ha mai pensato di voler nominare dei propri responsabili che collaborassero con quelli eritrei e difatti il governo eritreo giustamente né stancato di questi continui rinvii, in primis con la scusante delle sanzioni ed ora che invece gran parte sono rimosse? L’Eritrea ha sempre voluto un riavvicinamento diplomatico e ben saldo con l’Italia, ma se la colpa è degli stessi governanti italiani i quali hanno una politica estera a decisioni NATO, non scaricatela invece sul governo sovrano eritreo di Isaias Afewerki, non allineato alle diktat delle potenze egemoniche!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.