Considerazioni sulla figura e sull’ideologia di Gheddafi nel cinquantunesimo anniversario della Rivoluzione libica del’69. Di Mustafa Rajab

Il defunto leader Muammar Gheddafi non era un “dittatore totalitario” non dissimile da Hitler, Mussolini e così via, come ci fece credere la propaganda dei media occidentali imperialisti. Infatti, dalla sua figura già si capisce molto: Gheddafi aveva l’uniforme del guidatore, guardava davanti e lontano da sè, era un uomo che si vedeva come un personaggiogrande del mondo, sicuro, forte, e coraggioso. Sembra che egli fosse veramente un eroe. La sua epoca era circondata da […]

In che modo il proletariato diventa rivoluzionario? Di Luca degli Angeli

In occidente la maggior parte dei lavoratori di questo secolo hanno riposto le loro speranze nella strada parlamentare per cambiare la società. Una vasta minoranza ha sostenuto le idee reazionarie dei partiti conservatori e nazionalisti. I sostenitori del socialismo sono stati generalmente pochi, o almeno in occidente. Questa opposizione dei lavoratori al socialismo rivoluzionario non sorprende. Siamo tutti cresciuti in una società capitalista dove si dà per scontato che l’uomo è egoista, dove i giornali […]

Cuck all’italiana, di Brustolo

Timeo Danaos et dona ferentes scriveva Virgilio, mettendo questa frase sulle labbra del sacerdote troiano Laocoonte, che aveva ben intuito l’inganno del cavallo. Se a noi posteri lettori dell’Eneide appare quasi stupida la scelta dei Teucri, così non sarebbe stato per uno spettatore diretto. Si, in effetti l’abbandono improvviso di una campagna d’assedio pluriennale e la scomparsa nottetempo di una flotta potrebbero essere fatti quantomeno dubbi, ma mettiamoci nei panni di chi da anni non […]

Il vero volto delle pubblicità ingannevoli, di Nicolas Mariucci

Girovagando per il web tutti noi avremo incontrato almeno una volta quei fastidiosissimi ed insistenti annunci pop-up che ci propongono mirabolanti metodi per dimagrire decine di kili o per fare migliaia di euro in poche ore .La presenza di tali annunci onnipresenti ed invadenti è per molti considerata come una semplice forma di “soprammobile da cortile”, qualcosa di innocuo e “divertente” , cosí evidentemente fasulli ed ingannevoli da non destare attenzione n’è tantomeno motivo di […]

Capitale o democrazia, di Leonardo Sinigaglia

È il “capitale” compatibile con la democrazia? Pensiamo di vivere in uno stato democratico perché di quando in quando ci viene concesso di esprimere la nostra opinione attraverso le elezioni di organi di rappresentanza. Ma quanto conta la nostra opinione rispetto ai “grandi”? Nulla. Le leve del potere stanno in altre mani, di chi ha la disponibilità di capitali per comprare quote del debito pubblico, per finanziare partiti, per indirizzare i media verso questa o […]

Continua la mattanza in Colombia, comunicato di M-48

Nel silenzio mediatico più totale continua il massacro dei leader delle lotte sociali in Colombia. È dal 2016, anno della presunta pace, che le FARC sono diventate un movimento politico e non più forza militare e da quell’anno sono stati migliaia i socialisti, sindacalisti e rivoluzionari assassinati dai governi della destra conservatrice e della “sinistra” liberal del paese. Tra gli ultimi ci sono Gentil Pasos Lizcano, della comunità di Huila; Rubilio Papelito Limón, della comunità […]

Storia “accelerata” di un declino (forse) verso la fine: di Filippo Dellepiane

Perché accelerata? Anzitutto perché parliamo di un lasso di tempo relativamente piccolo, gli ultimi 30 anni per capirci, quindi non ci si può dilungare troppo a lungo su una fase storica che, se si considera che per convenzione una generazione è fatta di 25 anni, non è né storicizzata ma ancora in divenire. Ma è il secondo motivo quello cardine: il fatto che la società, ormai ridottasi a non-società, ha preso un’accelerata spaventosa negli ultimi […]

Facciamo i seri. di Brustolo

Ovviamente, la scienza è anche strumento del potere. Ma questa sua declinazione non può certo portare ad una grave miopia colpevole di confondere l’applicazione particolare con lo strumento in sé, le capacità con gli effetti materiali. Come una stessa parola  se pronunciata in due discorsi diversi può servire intenti opposti, così può comportarsi la scienza. All’interno del sistema capitalista essa non può che divenire instrumentum regni della classe borghese, in quanto solamente essa dispone dei […]