Il biennio rosso europeo. di Giordano Visentin

Dalle ceneri della Prima Guerra Mondiale, scaturirono una serie di rivolte di stampo socialista nei paesi sconfitti d’Europa. Tra queste rivolte, ci fu un caso a parte, quello italiano, in cui la rivolta scaturì in un paese vincitore. Cerchiamo di analizzare quelle rivolte che infiammarono l’Europa per alcuni anni, di cui alcune, la maggior parte delle volte purtroppo fallirono. In Ungheria: L’Ungheria tra tutti i Paesi in cui scaturirono le rivolte, fu forse quella più […]

Cari euroinomani, di Massimiliano Moresco

Cari euroinomani, bevitori di cicuta proveniente dalle profonde falde velenifere dell’informazione mainstream, assaggiatori voraci di bias che confermino di quanto siamo cattivi e indisciplinati, produttori automatici dell’anti-italianità imperante e senza via di scampo, vi scrivo questa lettera dal profondo del mio disgusto. Quando a metà degli anni 90 a scuola ci invitavano al pensiero dell’integrazione Europea, si prospettava un sogno dove i popoli erano coesi, fratelli, desiderosi di crescere ognuno con le proprie diversità tenendoci […]

Proprio perché europei, contro Ue ed Euro, di Filippo Dellepiane

Le grandi differenze fra i “”sovranisti”” di destra e chi invece combatte per la libertà dei popoli europei. “No alla vanagloria nazionalistica” G. Mazzini Molto spesso la critica della sinistra liberale, a favore dell’Unione Europea, è che non possa esistere un fronte socialista contro l’Ue ed Euro perché “si farebbe il gioco della destra”. Che stronzata! La differenza principale fra noi e chi vuole uscire dall’Ue, ma sta a destra, è principalmente una: Loro non […]

Sull’Irlanda soffia il vento dell’Unità? Di Filippo Dellepiane

E dall’Irlanda arrivano buone notizie! Dalla terra dei trifogli, del rugby e di una repubblica che sogna ancora di riunirsi con il nord del paese, sottrattole ingiustamente dal Regno Unito. Si perché le elezioni parlamentari parlano chiaro: il Sinn Féin, spesso conosciuto come il braccio politico della famosa IRA, ha ottenuto ben il 25% e 37 seggi. È dunque una buona notizia, quella che i patrioti irlandesi sognino ancora, e ancora lo faranno, una patria […]

No al Mes! Comunicato del Comitato Centrale di P101

Condividiamo e facciamo nostronio comunicato del comitato centrale di Programma 101 contro il MES Comunicato n. 2/2020 del Comitato centrale di P101 (1) Se prima il M.E.S. (il cosiddetto “Fondo salva stati”), finanziato dai singoli stati della Ue, faceva capo all’Unione medesima, con la “riforma” il MES diventerà né più e né meno che una super-banca d’affari privata indipendente, la quale potrà prestare denaro agli stati solo a condizione che ne tragga un lauto guadagno. […]

Pronti alla resistenza contro la nuova offensiva europeista

Iniziata da parte del regime di Bruxelles la procedura per infrazione ai danni dello stato italiano. Colpa delle istituzioni sarebbe quella di non aver spinto abbastanza per la realizzazioni di misure “pro-crescita” (leggasi liberalizzazioni e privatizzazioni intensive). Nonostante anche questo governo, da noi osteggiato in ogni modo, abbia voluto partecipare al gioco liberista, privatizzando il possibile e mancando agli impegni presi di nazionalizzare “Autostrade per l’Italia”, ciò non è stato percepito come sufficienti dagli eurocrati, […]

Sovranità popolare contro il capitale

La propaganda liberista tende a mistificare qualsiasi istanza sovranista come un apologia della xenofobia e volontà di chiusura. La critica all’Unione Europea è, al contrario di quanto vorrebbero far credere i suoi mercenari, principalmente un attacco ad un sistema reazionario ed antidemocratico. Tutto ciò risponde ad esigenze politiche ben precise, ossia la necessità da parte dell’oligarchia liberale di convalidare nelle menti delle persone l’equazione ‘sovranismo uguale destra, fascismo ed intolleranza. Sovranità è democrazia Al contrario […]

Resoconto incontro-dibattito sull’Unione Europea tenutosi a Genova il 13 Aprile 2019

Nella giornata di ieri si è tenuto, nella sede di un sindacato genovese, un incontro per discutere dell’Unione Europea, della sua natura e delle sue contraddizioni, del modo in cui il Capitalismo oggigiorno si esplica, del libero mercato, dell’assenza dello stato dalla vita sociale ed economica, del paese, dell’imperialismo ad esso connesso e l’incessante costruzione di un regime continentale, Un’ottima occasione per chiarire, anche con esponenti esterni di altri movimenti e del mondo sindacale, le […]