Vento di guerra sionista. Di Eros R.F.

C’è vento di guerra in medio oriente. Man mano che passa il tempo ci stiamo ben rendendo conto di un certo filo rosso che si sta sempre più rivelando manifestandosi apertamente. Se l’analisi è giusta,ce ne renderemo presto conto e, se è errata, meglio così.Dobbiamo inevitabilmente parlare di Israele. Tralasciando le perenni provocazioni a ciò che purtroppo rimane della Palestina, con tanto di bombe, sradicamento di alberi d’ulivo, smantellamento delle poche industrie, sabotaggi di centrali […]

La responsabilità è vostra, di Leonardo Sinigaglia

L’Unione Europea ha votato per non riconoscere Alexander Lukashenko come legittimo presidente della Bielorussia, andando nei fatti a negare l’enorme plebiscito ricevuto dal decennale leader. Non solo: sono già arrivate le promesse di sanzioni, in un triste scenario visto e rivisto. In risposta la Bielorussia ha chiuso i suoi confini terrestri con l’Unione Europea, reazione obbligata davanti alle minacce degli improvvisati sceriffi del vecchio continente. Ad “aggravare” la posizione del presidente bielorusso sarebbe anche la […]

Mussolini il codardo. di Nikolay

Il Duce, per i neofascistelli un grandissimo esempio di coraggio, ha fornito moltissimi argomenti per definirlo codardo, uno dei più grandi (e anche ridicolo) è certamente la “lista del molibdeno”. Facciamo un passo indietro. Nell’estate del ‘39 la situazione internazionale era al collasso e la guerra si prospettava imminente, i vari stati europei erano legati da alleanze o patti di non aggressione, l’Italia in particolare era obbligata dal patto d’acciaio a scendere in campo al […]

Yemen: l’avanzata degli Houthi, la coalizione filo-USA si indebolisce? di Andrea Gallazzi

Dopo che l’anno passato la coalizione Saudita aveva invaso tutta la zone di al-Jawf, lanciando un brutto colpo ad Ansarallah e i comitati popolari, gli Houthi hanno lanciato un offensiva su larga scala scala, riconquistando buona parte della provincia.Attualmente, gli Houthi stanno assaltando la zona di Marib, scacciando i sauditi. Molto probabilmente nei prossimi mesi vedremo una dura battaglia per la città, che è un punto strategico per il controllo del paese, visto che il […]

Una tragedia trasversale: gli animali nella Grande Guerra. Di Nikolay

Secondo le maggiori stime a perdere la vita durante la prima guerra mondiale furono 37 milioni di persone. Fu un massacro, ma ci fu anche un altro massacro altrettanto sanguinoso: quello degli animali. Furono all’incirca 16 milioni gli animali a morire sul campo di battaglia assieme agli uomini, la stragrande maggioranza furono cavalli e muli, circa 10 milioni, ma anche 200.000 piccioni e 100.000 cani. Tra fante e animale si creava un legame fortissimo, entrambi […]

L’Italia ripudia la guerra… oppure no: di Nikolay

Quando nell’ottobre del 2019 la Turchia scagliò un’offensiva contro la Siria una parte delle bombe sganciate contro il popolo Curdo erano di produzione italiana. L’esportazione delle armi alla Turchia è passata dai 128 milioni del 2015 ai 362 milioni nel 2018. Esportiamo di tutto: elicotteri, bombe, missili, software, armi automatiche e munizioni, veicoli, apparecchiature e protezioni. Tutto ciò appare strano e paradossale, può l’Italia vendere armi ad un paese retto da un presidente con manie […]

Il rogo di Odessa: europeismo applicato, di Andrea Gallazzi

Oggi sono esattamente 6 anni dall’Euromaidan, nel pensiero comune la liberazione da parte degli ucraini di uno spietato dittatore servo della Federazione Russa, l’arrivo della democrazia in Ucraina, l’alba di una nuova era, ma è veramente così?Ebbene, il 2 Maggio 2014 ci arrivò una risposta chiara come il sole: no. In questo giorno, dopo violenti scontri tra patrioti comunisti/socialisti ed europeisti, i “rossi” si rifugiarono nella Casa dei Sindacati della città di Odessa e vennero […]

Il virus del silenzio, di Eros Rossi

Siamo ormai bombardati dalle notizie sul coronavirus. Questo argomento ha totalmente oscurato diversi avvenimenti importanti che stanno succedendo o stanno per accadere. Dalla liberazione di Idlib e dintorni da parte delle forze di Assad (che naturalmente verrà demonizzato dai media), ai ricatti di Erdogan che vuole far entrare in Europa migliaia di migranti. Migranti che sono in parte certamente disperati, ma non viene minimamente preso in considerazione il rischio della presenza di jihadisti della frangia […]

Erdogan sfida l’Europa: 120.000 rifugiati premono verso Atene, di Leonardo Sinigaglia

120.000 profughi siriani pronti a riversarsi in Europa passando dal confine turco, profughi causati dall’intervento militare di Erdogan nel conflitto siriano al fianco delle bande ribelli del nord, profughi usati ora come arma diplomatica contro la Grecia e, più in generale, l’Europa. Era solo questione di tempo: il Sultano di Ankara più volte aveva minacciato tali ritorsioni, e ora, alle prime avvisaglie di un conflitto diretto con la Siria, cerca in questo modo di garantirsi […]

UE e NATO: amici degli imperialisti turchi! Di Alfio Ladisa

Venerdì scorso la Grecia ha posto un veto alla dichiarazione NATO di sostegno alla Turchia, che ha anche dichiarato guerra alla Siria. Finalmente giunge un’ottima notizia: un paese ha avuto il coraggio di dire NO ai nazisti guerrafondai della NATO, ma non cantiamo vittoria, è ovvio che questa guerra si farà, con o senza la Grecia, è necessaria ai trafficanti di armi per portare avanti il loro profitto e per destabilizzare la Siria, uno dei […]