Il “nemico” è una persona? di Leonardo Sinigaglia

Rapporti economici basati sullo squilibrio generano necessariamente conflitti. Ma i soggetti di questi conflitti sono i singoli (o i gruppi di questi) visti in quanto attori economici. Se è lapalissiano che esista una conflittualità fra datore di lavoro e prestatore d’opera in quanto parti antagonistiche del processo produttivo, è altrettanto ovvio che da un punto di vista “umano” non esista in linea teorica nessuna differenza di interessi. Tutti gli esseri umani hanno i medesimi bisogni […]