Né MES, né euro!, comunicato di M-48 sui recenti fatti

Dopo più di due settimane di trattative il governo italiano ha accettato la linea “tedesca”: c’è l’accordo per un possibile ricordo al MES. Medaglia di legno per la rappresentanza italiana, che sembra essereriuscita a strappare la “concessione” di condizionionalità agevolate per il ricorso al Fondo Salva Stati, ma solo per le spese riguardanti l’emergenza sanitaria. C’è da capire ora se le spese per affrontare la presente, è ben più grave, emergenza sociale saranno comprese. In […]

Emergenza sociale: ecco perché bisogna temere l’uomo forte, di Alfio Ladisa

In questi giorni il nostro paese, oltre all’emergenza sanitaria con cui ormai tutti convivono, è scoppiata l’emergenza sociale, causata dall’incapacità di moltissime persone (Partite IVA, Co.Co.Co., senzatetto e chi vive alla giornata) di pagare affitto e cibo.Cominciano a vedersi scene di disordini sociali che presto saranno la normalità, persone che litigano con la polizia in preda alla disperazione, rivolte nei supermercati e panico generale. Questa situazione non è assolutamente nuova, e sapendo questo dovremmo cominciare […]

Il virus del silenzio, di Eros Rossi

Siamo ormai bombardati dalle notizie sul coronavirus. Questo argomento ha totalmente oscurato diversi avvenimenti importanti che stanno succedendo o stanno per accadere. Dalla liberazione di Idlib e dintorni da parte delle forze di Assad (che naturalmente verrà demonizzato dai media), ai ricatti di Erdogan che vuole far entrare in Europa migliaia di migranti. Migranti che sono in parte certamente disperati, ma non viene minimamente preso in considerazione il rischio della presenza di jihadisti della frangia […]

COMUNICATO DEL CORDINAMENTO NAZIONALE NO MES

Il Coordinamento Nazionale NO Mes, composto da tutte le forze, le associazioni ed i cittadini contrari al MES (Meccanismo Europeo di Stabilità), considerata l’estrema incertezza e le preoccupazioni dell’opinione pubblica per l’emergenza coronavirus, ha ritenuto di rinviare l’assemblea prevista per il 7 marzo p.v. in Roma, all’hotel Massimo d’Azeglio. Tuttavia, il Coordinamento ritiene indispensabile sottolineare di fronte al Paese i pericoli che, in queste circostanze, possono minacciare l’assetto costituzionale, le libertà civili ed i diritti […]

Arriva il MES? Pronti a lottare!

Conte ha deciso: ad Aprile la firma. Il Meccanismo Europeo di Stabilità si appresta a fare il suo ingresso in Italia nella sua nuova forma in un paio di mesi. Abbiamo davanti a noi un’occasione unica, un qualcosa di assolutamente mai successo durante l’era Euro: la possibilità di lottare. Hanno distrutta la nostra Costituzione, svuotandola di ogni contenuto socialista; hanno distrutto i lavoratori, promuovendo contratti flessibili e precari col Jobs Act; hanno messo in ginocchio […]

No al Mes! Comunicato del Comitato Centrale di P101

Condividiamo e facciamo nostronio comunicato del comitato centrale di Programma 101 contro il MES Comunicato n. 2/2020 del Comitato centrale di P101 (1) Se prima il M.E.S. (il cosiddetto “Fondo salva stati”), finanziato dai singoli stati della Ue, faceva capo all’Unione medesima, con la “riforma” il MES diventerà né più e né meno che una super-banca d’affari privata indipendente, la quale potrà prestare denaro agli stati solo a condizione che ne tragga un lauto guadagno. […]

Mes: dossier e denuncia

Questo sabato, 8 dicembre, la sezione varesotta di M-48 “Mu’ammar Gheddafi” ha esposto nel centro cittadino uno striscione di denuncia contro il Meccanismo Europeo di Stabilità e la sua ultima riforma, particolarmente perniciosa per il popolo italiano e tutti gli europei. Il MES si configura come uno strumento di dissoluzione della democrazia in mano alla finanza continentale, un organismo che non deve rispondere a nessuno e che potrà controllare le decisioni politiche di tutti i […]

Mes: la mano visibile del mercato

Il MES (Meccanismo Europeo di Stabilità), meglio noto come “fondo salva-Stati” è un’istituzione europea che ha come scopo quello di “salvare” gli stati in difficoltà economica, ad esempio concedendo a questi prestiti finanziari, come scrive Federico Giuliani su InsideOver: <<Il testo della riforma del MES è inequivocabile. La parte cruciale sta in queste poche affermazioni. È opportuno che il MES conceda sostegno alla stabilità soltanto ai propri membri che presentano un debito reputato sostenibile e […]