Robespierre vive! M-48 ricorda l’Incorruttibile e tutti i martiti giacobini

“Ridestare Robespierre significa ridestare tutti i patrioti valorosi della Repubblica, e con loro il popolo” Gracco Babeuf Il 9 Termidoro dell’anno scondo, ossia il 27 luglio 1794 secondo il calendario gregoriano, Maximilien Robespierre venne arrestato a seguito di un vero e proprio golpe orchestrato dalle frange più reazionarie ed opportuniste della Convenzione Nazionale. Il giorno seguente l’Incorruttibile venne martirizzato assieme a 22 compagni, fra i quali il fratello Augustine e l’amico Saint-Just. Il massacro dei […]

COMUNICATO DI M-48 LAZIO SU ANDREA AGUYAR

SI AL BUSTO DI AGUYARLe statue non sono tutte uguali. Ci sono statue erette per celebrare la vittoria dei forti sui deboli, della conquista di terre altrui, dello sterminio di innocenti, e ci sono invece statue erette dal popolo per ricordare i suoi eroi, additarli come esempio di coraggio e sacrificio, doti espresse tipicamente nell’opposizione alla tirannia e ai soprusi. Aguyar, schiavo nato da schiavi, lottò al fianco del Generale Garibaldi in Uruguay, per seguirlo […]

Fassina, ma non ti vergogni? Di Leonardo Sinigaglia

Stefano Fassina è stato una delusione. La sua “redenzione” appariva sincera, e si era pronti ad accoglierlo nel fronte popolare ostile alle oligarchie confindustriali europee e per il ripristino della Costituzione. Ma evidentemente il lupo perde solo il pelo. Non sono bastati gli ipocriti e miopi discorsi sulla pretesa impossibilità di combattere ad ora l’Unione, non è bastata la fiducia votata al governo Conte II, uno degli esecutivi più europeisti degli ultimi anni…no, Fassina fovrva […]

Perché è importante essere a Roma il 7 marzo, di Filippo Dellepiane

Roma, 7 marzo, Via Cavour 18. Una data importantissima, che segna il già iniziato percorso di lotta contro il mes, meccanismo di distruzione dei popoli. Il 7 marzo rappresenta anche una tappa del percorso intrapreso da liberiamo l’italia, che è un qualcosa (ormai uscito dal suo stadio più embrionale) a cui tutti i creatori e militanti credono moltissimo. Come m48, dunque movimento caratterizzato da un’alta presenza di giovani patrioti, ci sta molto a cuore la […]

Roma: in piazza per Assange

Roma, 23 febbraio 2020. Questo pomeriggio i militanti della sezione romana del Movimento ’48 “Aurelio Saffi” hanno partecipato al presidio in Piazza del Popolo indetto dal Gruppo Italiani per Assange a sostegno del giornalista antimperialista sotto processo per aver svelato al mondo tramite wikileaks i crimini internazionali della dittatura neoliberista. Sottoposto ad un regime carceraio barbarico ed immotivato ed crollato in un pericoloso stato di salute psicofisica, Assange deve essere scarcerato immediatamente. La sua difesa […]

Arriva il MES? Pronti a lottare!

Conte ha deciso: ad Aprile la firma. Il Meccanismo Europeo di Stabilità si appresta a fare il suo ingresso in Italia nella sua nuova forma in un paio di mesi. Abbiamo davanti a noi un’occasione unica, un qualcosa di assolutamente mai successo durante l’era Euro: la possibilità di lottare. Hanno distrutta la nostra Costituzione, svuotandola di ogni contenuto socialista; hanno distrutto i lavoratori, promuovendo contratti flessibili e precari col Jobs Act; hanno messo in ginocchio […]

23 febbraio: a Roma per Assange!

Aderiamo e supportiamo la mobilitazione indetta dal Gruppo Italiani per Assange per il 23 febbraio a Roma, in Piazza del Popolo. La difesa di Assange rappresenta la più alta forma di antimperialismo possibile ad oggi in Italia: un giornalista perseguitato e torturato per il suo lavoro al servizio della verità e della giustizia. Questo il testo dell’appello del Gruppo: «Per sensibilizzare i cittadini sulla richiesta che si alza da tutto il mondo per la liberazione […]

Elogio di Catilina, un rivoluzionario d’epoca antica

Pensando alle lotte sociali della nostra storia la mente corre subito ai grandi scioperi che hanno caratterizzato la seconda metà del novecento, al “Biennio Rosso”. Raramente ci si spinge fino alle rivolte contadine che per interi secoli hanno caratterizzato l’Europa moderna e medievale, e ancor più difficilmente la mente arriva fino all’epoca antica, a due millenni fa, quando un mondo da noi lontano due millenni già funzionava come il nostro: piccoli gruppi di possidenti detenevano […]

Dal Balilla a Mameli: storia di una ribellione

Erano i primi giorni di dicembre del 1746, l’Europa intera era stravolta da un sanguinoso conflitto dinastico, quello legato alla successione del trono d’Austria, che non era il primo del secolo e che non sarebbe stato l’ultimo. L’intero continente diviso in due blocchi: da un lato quello borbonico, con Francia, Spagna, Svezia, la Repubblica di Genova e i rispettivi alleati minori, dall’altra un blocco asburgico, che andava dall’Inghilterra allo Zar di Russia, passando per il […]