Continua la mattanza in Colombia, comunicato di M-48

Nel silenzio mediatico più totale continua il massacro dei leader delle lotte sociali in Colombia. È dal 2016, anno della presunta pace, che le FARC sono diventate un movimento politico e non più forza militare e da quell’anno sono stati migliaia i socialisti, sindacalisti e rivoluzionari assassinati dai governi della destra conservatrice e della “sinistra” liberal del paese. Tra gli ultimi ci sono Gentil Pasos Lizcano, della comunità di Huila; Rubilio Papelito Limón, della comunità […]

A 125 anni dalla morte di Martí. di Eros R.F.

“Nel mondo deve esserci una certa quantità di decoro, così come deve esserci una certa quantità di luce. Quando ci sono molti uomini senza decoro, ce ne sono sempre altri che hanno in sé il decoro di molti uomini. Costoro sono quelli che si ribellano con forza terribile contro coloro che rubano ai Popoli la libertà, che è come rubare agli uomini il decoro. In questi uomini vivono migliaia di uomini, vive un popolo intero, […]

Il Plan de la Patria 2019-2025 e la consolidazione del Socialismo Venezuelano di Andrea Gallazzi

Era il lontano 2007 quando il presidente Venezuelano Hugo Chàvez decide di creare una pianificazione economica, politica e sociale che andasse ad incrementare e rafforzare la Rivoluzione Bolivariana. Citandolo testualmente gli obiettivi sono: -Difendere, espandere e consolidare il bene più prezioso che abbiamo riconquistato dopo 200 anni: l’indipendenza nazionale. -Continuare a costruire il socialismo bolivariano del 21 ° secolo in Venezuela come alternativa al sistema distruttivo e selvaggio del capitalismo e garantire così “la massima […]

I crimini dei Benetton

La foto ha fatto il giro del web e di tutti i quotidiani: su una collinetta verdeggiante riposano, dopo un allegro simposio, i capoccia delle “6000 Sardine” e i Benetton accompagnati dal loro fotografo, Oliviero Toscani. Tutti vestiti bene, curati, sorrisi smaglianti indizio di una conversazione piacevole e proficua. Magicamente si rompe l’incanto. Il paesaggio bucolico lascia il posto alle immagini di ponti ed edifici crollati, operai sfruttati, indigeni cacciati e sterminati, urla, polvere e […]

La situazione è tragica, ma non seria

La situazione è tragica, ma non seria Eccoci qua, anno 2019. Il tanto promesso progresso ha consegnato smartphone nelle mani di miliardi di sottoproletari, che da quelle stesse mani vedono strappati sogni e speranze per il futuro. I nostri padri, anche se stretti fra il manganello e i missili della Nato, potevano aspirare ad una casa, ad una famiglia, a vivere e non solamente sopravvivere. Certo, il consumismo già alienava e reprimeva la libertà degli […]