Viva l’Equador, morte a Moreno

Esercito difende il popolo equadoriano dalle violenze dela polizia fedele al regime.
Sono immagini gloriose ed esaltanti quelle che vengono dalla città di Guayaquil: l’esercito si è schierato, e lo ha fatto dalla parte giusta. Dopo l’assassinio di numerosi patrioti da parte delle forze di polizia, i militari non hanno più sopportato di stare dalla parte del tiranno, sono quindi scesi in campo al fianco del popolo insorto. In uno dei video diffusi vediamo un cordone di militi difendere i manifestanti dalla polizia, che cerca di travolgere i cittadini usando delle moto, a imitazione dei loro “colleghi” colombiani. I soldati hanno tenuto la linea, scaraventando a terra gli agenti. Intanto, gli indigeni hanno pacificamente occupato il parlamento, e si ha notizia di interi reparti di esercito e polizia oramai mischiatisi con i manifestanti. Il traditore Moreno, servo dell’FMI, ha le ore contate. Queste sono grandi giornate per l’Equador e per l’Umanità tutta. Viva l’Equador, viva il popolo.

Precedente Comunicato sugli ultimi eventi avvenuti al confine fra Siria e Turchia Successivo Wir weben...

Lascia un commento